Chi sono

Io, Fabiana Gariglio.

A quindici anni mi hanno detto che un cucciolo di bassotto era alla fine della vita come noi normalmente la pensiamo a seguito di un parto difficile. Ho pianto prima, poi ho pregato, e mentre pregavo ha cominciato a guaire.

fabiana gariglio con caneEra assolutamente vivo.

In seguito il più grasso di tutti. In quel momento ho capito quanto era importante per me la fede. Qualcuno comprenderà quello che voglio dire.

Dopo un diploma artistico ho deciso di fare l’attrice e mi sono iscritta al CENTRO SPERIMENTALE DI ARTE DRAMMATICA DI TORINO.  Quel percorso mi ha cambiata per sempre, finalmente cominciavo a capire. Cominciavo a SENTIRMI e…cominciai ad esplorare coscientemente il mondo delle infinite possibilità. Il primo percorso olistico che scelsi di seguire fu quello dell’iridologia. Lentamente mi trasformavo in un’attrice, con inclinazioni per le discipline olistiche, natura-dipendente.

Fabiana Gariglio: Attrice

I miei percorsi cominciano in scena, il palcoscenico mi ha illuminata dentro e fuori ma sentivo e sapevo che non era un traguardo, solo una tappa.

fabiana gariglio healing storm

Qualche anno dopo il diploma sono fuggita a Roma con due milioni di lire sul conto e coraggio da vendere.

Recitavo e insegnavo, insegnavo e recitavo con un ritmo che oggi mi sarebbe difficile reggere e nel frattempo scoprivo la riflessologia plantare e leggevo in testa alle persone e cominciavo a non farci neppure più tanto caso.

“Pensavo fosse un caso.”

A Roma ho vissuto otto anni di meraviglia. La capitale mi accolse come una figlia, mi sentivo a casa, sempre e comunque. Non amo i dettagli inutili e non intendo dilungarmi dunque parlo solo dei tratti fondamentali.

Sempre a Roma ho incontrato una dottoressa che ha curato un mio disturbo ricorrente con la sola dieta, testata kinesiologicamente. Per otto anni è stata il mio mentore psico-fisico.

Ho approfondito il metodo Strasberg che ha spalancato in me

“il mondo delle infinite possibilità di essere che sono in noi”.
(Pirandello – Uno, Nessuno, Centomila)

Un tassello che mancava alla mia preparazione teatrale. L’assoluta fusione con la verità dell’altro.

recitare di fabiana gariglio

(Recitare è l’arte d’annientare se stessi in un altro, ecco perché l’attore impara presto l’inutilità del giudizio e del paragone.) Fabiana Gariglio.

Il tempo passa, otto anni dopo, la vita mi riporta a casa, molto ci sarebbe da dire sul perché ma non mi piace annoiare il mondo. E non mi va neppure di elencare i luoghi nei quali ho lavorato o con chi ho collaborato. Sono percorsi preziosissimi che oggi mi portano qui a scrivere queste righe ma a chi frega davvero di leggere elenchi di nomi e luoghi? Equivalgono alle nozioni per gli artisti, che te ne importa di sapere quando è nato Shakespeare se poi non sei in grado di dissertare sui temi di una sua tragedia? Vado avanti…

Fabiana Gariglio e il mondo olistico

Dalla Riflessologia, alla kinesiologia, alla chiropratica, all’osteopatia al theta healing: se già sei incline alla CONNESSIONE il passo è breve.

Continuavo a recitare perché era il mio lavoro ma intanto, scoprivo ben altro, tra l’altro, ed è un tra l’altro tutt’altro che tra l’altro…i cavalli che ancora non ho citato cominciavano ad avere uno spazio fondamentale nei miei percorsi.

Montavo a cavallo da anni ma, guarda caso, cado e mi distruggo una spalla mentre ero in scena con uno show. Con una spalla ingessata continuavo a fare lezione. Non soffrivo per il guaio che avevo causato ad uno spettacolo e neppure pensavo a quello successivo. Pensavo a quando finalmente il mio braccio mi avrebbe permesso di montare nuovamente.

E nuovamente fui di nuovo in sella e in scena ma a quel punto compresi che all’attrice ch’era in me mancava una caratteristica: la necessità di esibirsi. Io ne ero priva, anche la scena per me era una forma di ricerca nella vita, come i cavalli con i quali non ho mai fatto gare.

Per stringere, negli ultimi anni le vicissitudini hanno sferrato un colpo da Rocky Balboa al mio terzo occhio ed ho deciso di concentrarmi su quello.

Una di queste vicissitudini mi ha offerto le risorse materiali e spirituali per creare HEALING STORM, uno spazio che mi rappresenta, un luogo davvero protetto giusto per chi lo comprende.

Un regalo da Fabiana Gariglio per tutti voi.